Logo
Stampa questa pagina

Inizio celebrazioni IV centenario del Servo di Dio Cosimo Berlinsani OMD

IVCosimoSi aprirà con una solenne celebrazione sabato 1 dicembre la memoria del IV centenario dalla nascita del Servo di Dio Cosimo Berlinsani OMD (1619-1694) fondatore delle Suore Oblate del Bambino Gesù. Sarà il Vescovo Paolo Ricciardi ausiliare di Roma che presiederà l’Eucarestia alle ore 11,00 presso la Chiesa delle Suore Oblate in Via Cavour 83/A. Alle 15,00 sarà inaugurata una mostra documentale del Servo di Dio ed una presentazione storico musicale a cura di Nicolas Paccaloni. La solenne liturgia sarà animata dalla Cappella musicale di Campitelli diretta dal Maestro Vincenzo Di Betta. La ricorrenza è stata presentata in un messaggio congiunto che il Rettore Generale dei Chierici Regolari della Madre di Dio, P. Vincenzo Molinaro e la Superiora Generale della Suore Oblate del Bambino Gesù Madre Maria Daniela Faraone, hanno indirizzato ai confratelli e alle consorelle dei rispettivi Istituti religiosi. “Una occasione – si afferma nel messaggio, che permette alle nostre famiglie religiose, accomunate da tanta luce evangelica, di fare memoria grata, per questo Servo del Signore di cui è in corso il processo di Beatificazione e Canonizzazione. Un anno in cui sarà possibile, rivisitare le comuni radici carismatiche. Un pellegrinaggio spirituale che offra opportunità alle: ‘Oblate perché continuino a conservare viva la memoria di chi ha tanto faticato per fondarle; e alla Congregazione della Madre di Dio perché veda almeno in iscorcio, da quanto gran figlio sia stata illustrata’ (C.A. Erra primo biografo)”. Un anno di memoria e pellegrinaggio dunque, lasciandosi guidare dalla sapienza evangelica del Servo di Dio Cosimo, il quale si presenta come un leonardino di seconda generazione. Lucchese di origine come San Giovanni Leonardi, offre il suo servizio apostolico nella Chiesa di Campitelli in qualità di parroco romano nel cuore del seicento: “Incarnando con intelligenza e spirito evangelico le esigenze del territorio parrocchiale e della stessa città di Roma. Divenne avvocato degli ultimi e promotore della dignità delle donne soprattutto le più giovani, in una stagione in cui, erano spesso negati diritti, cultura e persino adeguata formazione spirituale. Per certi versi, possiamo dire che Cosimo anticipa i tratti di quella schiera di “Santi sociali” che animarono il XIX secolo”. Nel corso dell’anno centenario è prevista la conclusione del processo diocesano di beatificazione e canonizzazione ed un Convegno di Studi sulla sua figura nel contesto storico e spirituale del tempo.

22 novembre 2018
Ultima modifica il Giovedì, 22 Novembre 2018 15:58
Torna in alto
Template Design © Vicis Srl | All rights reserved.