Italian English French German Spanish

Il Vescovo Pompili ricorda la Beata Ludovica Albertoni

albertoni1Le mura della casa dove nacque nel 1473 e visse la Beata Ludovica Albertoni sono incastonate nella Chiesa di Campitelli, il suo corpo custodito nella preziosa scultura del Bernini nella Chiesa di san Francesco a Ripa. E’ stata ricordata così dal Parroco di San Francesco a Ripa, P. Massimo Fusarelli, la Beata terziaria francescana. Gli inizi e la sua Pasqua con Cristo. La celebrazione del 31 gennaio memoria del suo transito è stata presieduta dal Vescovo di Rieti Mons. Domenico Pompili, il quale ha ricordato come la vita della Beata fu: “una parabola che la vide padrona e patrona”. Un singolare passaggio dalla signoria umana a quella spirituale di questa donna, compatrona della città di Roma. Da dove la sua nobiltà spirituale? “Non distolse lo sguardo dal povero”, ha proseguito don Domenico. Una Città sconquassata dal Sacco, in piena crisi e Ludovica non distoglie lo sguardo dalla sua gente. Dopo la morte del marito sistemate le figlie: “sposa madonna povertà. La sua fu una scelta propositiva che la portò ad arricchire gli altri”. Cosa ci insegna Ludovica in tempi difficili e di crisi come i nostri, dove: “la guerra tra poveri sembra organizzata e che a tratti è insensato prendersi cura degli altri”? “La messa in comune delle nostre risorse ci permette di oltrepassare la crisi. Non distogliere lo sguardo, contiene la promessa che lo sguardo di Dio non si leverà da noi!”. Non serve “scaricare la rabbia su altri poveri”. Sarebbe più intelligente, conclude il Vescovo Pompili, interrogarsi sulle cause della nostra comune povertà. Con la Beata Ludovica “solleviamo il velo dell’indigenza e delle cause della crisi” per essere in questo nostro tempo “audaci” come lo fu il Bernini, lasciandoci i tratti di Ludovica nella sua discussa statua. Per questo, oggi: “O il cristiano è un mistico o non è”.

1 febbraio 2019
Ultima modifica il Domenica, 03 Febbraio 2019 11:12
omdsala baldinila cantorialink-vicariato-romapreghiera taize

Contatti

Parrocchia di Santa Maria
in Portico in Campitelli

Piazza Campitelli, 9
00186 Roma Italia
Tel. e fax Parrocchia: 06.68 80 39 78
Tel. e fax Comunità: 06.68 74 28 5
E-mail:
santamariainportico@vicariatusurbis.org

Orari

Apertura della Chiesa
Dalle ore 7:00 alle 19:00
SANTE MESSE
Feriali: ore 7:30 e 18:30
Festivi: ore 7:30, 10:00, 18:30
Giovedì 18:30 Adorazione e Vespri
Orari ufficio Parrocchiale
Tutti i giorni aperto dalle 10:00 alle 12:30, tranne il giovedì e i festivi

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua Email:
       
FaceBook Feed Youtube Twittericon-1

Template Design © Vicis Srl | All rights reserved.