• +39 06 68803978
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
itendees
Mercoledì, 20 Novembre 2013 20:11

“I vincenti sono i mendicanti”. Prima catechesi di prefettura

Vota questo articolo
(0 Voti)
P.-Maurizio“Vince chi chiede”. Così P. Maurizio Botta dell’oratorio di San Filippo Neri ha condotto i partecipanti della seconda Prefettura della Diocesi di Roma sulla tematica “vita secondo la carne e secondo lo spirito”. L’incontro si è svolto nella sala borrominiana della Chiesa Nuova con la partecipazione del Vescovo Zuppi e del Prefetto don Pietro Bongiovanni.  P. Maurizio ha esordito che per quanto riguarda la “carne e lo spirito” dobbiamo evitare tentazioni sempre emergenti di “dualismo”.  Occorre chiarire il linguaggio purificandolo da estremismi. Lo stesso Paolo nelle sue lettere esorta i destinatari: “alla totalità, al tutto dell’uomo”. Elencando le opere della carne e i frutti dello spirito, fa notare P. Maurizio, Paolo sconfina mettendo elementi come l’invidia o la divisione, apparentemente  appartenenti alla cerchia “dello spirito”, tra le opere della carne. Allora ci si domanda: “chi è l’uomo spirituale?”. La risposta è semplice: “L’uomo fatto dallo Spirito di Cristo, plasmato, trasformato, fuso dallo Spirito di Cristo”. In definitiva, è il discepolo che si lascia trasformare  dalla “figlificazione”. Due “segni” sono da evitare, afferma P. Maurizio: “il moralismo volontaristico” e “la relativizzazione delle parole di Gesù”. In effetti, da una parte “non produciamo i frutti dello Spirito con la nostra volontà” dall’altra, non possiamo “ridurre le parole di Gesù a quello che sentiamo” rischiando di generare una immagine di Gesù “incredibile”, cioè “non credibile”. La vita spirituale non è evanescenza, inconsistenza, “religiosità orientaleggiante” ma “conoscenza della parola di Cristo ed invocazione del suo Spirito  per assumerne la forma” . Così il discepolo di Gesù riconosce che nell’esperienza spirituale:  “obbedire è prendere la forma “ e la “forma” non la creiamo c’è già, è “la forma di Cristo”, la sua statura il suo pensiero direbbe Paolo.

20 novembre 2013 

Letto 951 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Contatti

icona smp ombra

Parrocchia di Santa Maria
in Portico in Campitelli

Piazza Campitelli, 9
00186 Roma Italia
Tel. e fax Parrocchia: 06.68 80 39 78
Tel. e fax Comunità: 06.68 74 28 5
santamariainportico@vicariatusurbis.org 

Video

Newsletter

Nuvola di TAG

Links

Visita i nostri links amici.

Storia dell'Imagine,

e Chiesa di Santa Maria in Portico di Campitelli.

San Giovanni Leonardi

Narrazione dell'immagine di Santa Maria in Portico

© 2020 Parrocchia di Santa Maria in Portico in Campitelli. All Rights Reserved. Powered by VICIS